Riscaldamento elettrico ad accumulo in massetto di calcestruzzo, massetto di anidrite di spessore 30-60 mm

0
(0)

Il cavo scaldante per il riscaldamento elettrico ad accumulo del calcestruzzo o del massetto di anidrite deve essere della massima qualità. È importante anche un’elevata resistenza ai danni meccanici > 1500 N. I cavi scaldanti devono essere della migliore qualità e garantire un funzionamento senza problemi, il che è particolarmente importante per i cavi scaldanti installati in profondità nel calcestruzzo.

Lo spessore del massetto è in genere di 30-60 mm. In questo modo si ottiene una superficie di accumulo e di riscaldamento piuttosto ampia, che consente di accumulare una notevole quantità di energia termica. I cavi di riscaldamento sono fissati a strisce di montaggio o a griglie di armatura, che vengono poi gettate nel calcestruzzo. Al centro del massetto, tra i cavi riscaldanti, viene posizionato un tubo protettivo in cui è inserito un sensore di temperatura che misura la temperatura del pavimento.

Il riscaldamento elettrico ad accumulo nel massetto è più facile da implementare durante la costruzione di una nuova casa. Tuttavia, anche durante i lavori di ristrutturazione di vecchi edifici si presenta spesso questa opportunità.

Tra il pavimento e i cavi di riscaldamento si utilizza un massetto in calcestruzzo o anidrite dello spessore di 30-60 mm. Si tratta di uno spessore fino al doppio rispetto ai tipici massetti autolivellanti. Ciò è dovuto alla necessità di creare una batteria termica sotto il pavimento. Grazie alla più debole conducibilità del calcestruzzo, esso può accumulare energia termica. È una soluzione versatile, perché sullo strato di calcestruzzo si può posare qualsiasi rivestimento: pannelli, pietra, piastrelle, ecc.

Installazione di riscaldamento per pavimenti in anidrite

Le proprietà della malta di anidrite sono state adattate al riscaldamento elettrico a pavimento. Si tratta di un massetto autolivellante abbastanza liquido da riempire completamente l’intera superficie del pavimento. La mancanza di spazio libero fa sì che non si formino bolle d’aria sotto lo strato di cemento. Nonostante la bassa conducibilità termica di questo strato di calcestruzzo, esso sarà in grado di riscaldare in modo uniforme.

Spessore del massetto per riscaldatori ad accumulo

Uno strato di massetto troppo spesso agisce come una barriera al passaggio del calore e impiega molto più tempo a riscaldarsi. Il calcestruzzo non è un materiale semplice da questo punto di vista (il coefficiente è di 1 W/mK). Il massetto in anidrite ha una conducibilità termica molto migliore (fino a 2 W/mK), anche se è comunque inferiore a quella, ad esempio, della pietra naturale. D’altra parte, anche un massetto in calcestruzzo troppo basso funzionerà male. Potrebbero verificarsi problemi di distribuzione uniforme della temperatura, con conseguenti fessurazioni del pavimento. 

Secondo le norme, lo spessore minimo di un pavimento in calcestruzzo sopra il riscaldamento elettrico può essere di 40 mm. Tuttavia, la maggior parte delle volte si utilizzano spessori di massetto fino a 60 mm. Questi consentono una distribuzione ottimale della temperatura.

Il riscaldamento ad accumulo sta diventando sempre più popolare

Il riscaldamento elettrico ad accumulo è ancora molto sottovalutato. A causa degli aumenti dei prezzi dell’elettricità, sembra che l’uso dell’elettricità non possa essere redditizio. Tuttavia, nella pratica è uno dei modi più economici per riscaldare una casa. L’installazione del riscaldamento elettrico a pavimento non richiede la costruzione di un locale caldaia o l’installazione di una cucina o di altre apparecchiature di riscaldamento. Pertanto, il costo dell’investimento in cavi riscaldanti risulta molto più conveniente rispetto ad altri tipi di riscaldamento. Anche i costi di gestione sono un vantaggio. Il metodo di riscaldamento elettrico consente di utilizzare il 100% dell’energia termica generata per riscaldare l’edificio.

How useful was this post?

Click on a star to rate it!

Average rating 0 / 5. Vote count: 0

No votes so far! Be the first to rate this post.

Lascia un commento